Fondere il cioccolato a bagnomaria

Fondere il cioccolato a bagnomaria
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    10 min

  • Tempo di cottura

    0 min

  • Calorie a porzione

    0 Kcal

  • Note


5 stelle in base a 1 recensione

Quando dobbiamo Fondere il cioccolato a bagnomaria è necessario seguire alcune regole per evitare che il cioccolato si raggrumi o, ancora peggio, bruci attaccandosi al pentolino. Se non disponete di un termometro da cucina, sappiate che per Fond... 

ingredientiINGREDIENTI
  • Cioccolato fondente
  • Polsonetto
Preparazione

• Per prima cosa tagliate il cioccolato a pezzetti abbastanza piccoli.

• Sarebbe meglio usare un polsonetto: una pentolina con fondo semisferico leggermente bombato, manico lungo e un gancio che permette di essere appoggiato su un’altra pentola un po’ più grande. Il suo fondo senza spigoli facilita il montaggio perfetto di diversi composti delicati e di scaldarli in modo uniforme.

• Se non lo avete a disposizione, utilizzate una pentolina con due manici, che appoggerete su un’altra pentola appena più grande con poca acqua che metterete a scaldare. 

• Il fondo del pentolino piccolo non deve toccare l’acqua, ma si scalderà a contatto del vapore. 
Tenete sotto controllo il cioccolato e mescolatelo, se possibile, con una spatola in silicone. Appena il cioccolato si è sciolto, spegnete.

• Non deve entrare alcuna goccia d’acqua nel cioccolato fuso, altrimenti cristallizza e non si può più utilizzare per la ricetta. Nel caso succedesse, provate a recuperarlo, aggiungendo un cucchiaio di latte o di olio di semi ogni 200 g circa di cioccolato, alla stessa temperatura e mescolando velocemente, ma il risultato non è garantito.

• Se nella lavorazione il cioccolato si dovesse solidificare, basta rimetterlo per poco nella pentola con l’acqua e scaldare finché si scioglie di nuovo.

Carla Marchetti

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

1 Recensione

  1. spiegazione molto chiara

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento