Gnocchi verdi Vegan

Gnocchi verdi Vegan
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    20 min

  • Tempo di cottura

    30 min

  • Calorie a porzione

    290 Kcal

  • Note


5 stelle in base a 1 recensione

Preparare gli Gnocchi verdi Vegan è un'operazione molto semplice e che vi consentirà di offrire ai vostri ospiti un primo piatto fatto con le vostre mani e a base di pochi ingredienti genuini. E poi fare gli Gnocchi verdi Vegan da una gra... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 800 g di Patate farinose
  • 400 g di Spinaci freschi
  • 280 g di Farina 0
  • Noce moscata
  • Sale
Preparazione

• Lavate le patate e lessatele a vapore, mettendole nel cestello quando l’acqua è fredda; da quando bolle calcolate circa 30 minuti, poi controllate la cottura bucandole con la forchetta o con uno stecchino e, se necessario, prolungate la cottura di 5-10 minuti.

• Intanto mondate e lavate perfettamente gli spinaci e scolateli, ma non del tutto; poneteli in una pentola senza condimenti e cuoceteli per circa 5 minuti, con il coperchio. Versateli in un colino, aspettate che si intiepidiscano, strizzateli molto bene e poi tritateli finemente.

• Quando le patate sono cotte, toglietele dal cestello e aspettate qualche minuto; quindi sbucciatele, schiacciatele con uno schiacciapatate e trasferitele in una ciotola.

• Incorporate gli spinaci preparati usando un mestolo, condite con un pizzico di sale e una grattugiata di noce moscata.

• Aggiungete pian piano la farina, tenendone da parte un po’ per la lavorazione, e mescolate il composto nella ciotola.

• Trasferite l’impasto sul piano di lavoro infarinato.

• Lavoratelo per pochi minuti con le mani, aggiungendo ancora un po' di farina se risultasse troppo appiccicoso, ma non esagerate, altrimenti gli gnocchi verranno gommosi.

• Con l'impasto formate dei piccoli cilindretti di circa 1,5 cm di diametro, con un coltello ritagliate gli gnocchi della grandezza desiderata e appoggiateli su carta da forno. Se dovete fare degli gnocchetti, il diametro dei cilindretti dovrà essere di circa 1 cm.

• Se volete ottenere la classica rigatura, passateli, via via che li tagliate, sui rebbi di una forchetta.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• Per gli gnocchi preferite le patate a pasta bianca, che sono più ricche di amido. Se poi sono un po’ invecchiate ancora meglio, perché le patate sono più povere di acqua e hanno bisogno di meno farina. Per questa ragione è meglio non lessare in acqua bollente le patate sbucciate e a pezzetti: risulteranno troppo acquose, ci vorrà più farina per legarle e gli gnocchi risulteranno gommosi e duri.

• Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, quando salgono a galla prelevateli via via con una schiumarola e versateli nella padella con il condimento scelto. Fateli insaporire per qualche secondo, saltateli (o girateli con delicatezza) e serviteli immediatamente.

• Per eliminare più acqua possibile dagli spinaci, dopo averli tritati poneteli in una padella antiaderente e teneteli su fiamma bassa per qualche minuto, sempre mescolando con un mestolo perché non si attacchino. Appena saranno bene asciutti fateli intiepidire un po’ prima di aggiungerli alle patate.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

1 Recensione

  1. BUONO!!!!!!!

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento