Tortellini freschi fatti in casa

Tortellini freschi fatti in casa
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    1 H 30 min

  • Tempo di cottura

    15 min

  • Calorie a porzione

    400 Kcal

  • Note

    30 minuti di riposo


5 stelle in base a 1 recensione

Preparare i Tortellini freschi fatti in casa è un gesto che oltre a regalarvi una grande soddisfazione, vi consentirà di ottenre una ricetta che sa di cose buone e genuine, di pietanze antiche cucinate come si faceva una volta, con pochi ingredienti genuini e u... 

ingredientiINGREDIENTI
  • Per la pasta
  • 400 g di Farina 0
  • 4 Uova
  • Per il ripieno
  • 200 g di Lombo di maiale
  • 200 g di Mortadella
  • 200 g di Prosciutto crudo
  • 1 Uovo
  • 300 g di Parmigiano grattugiato
  • Noce moscata
  • 1 noce di Burro
  • Sale e Pepe
  • Per la cottura
  • 1.6 l di Brodo di cappone
Preparazione

• Preparate il ripieno. Eliminate dalla carne di maiale il grasso e tagliatela a pezzetti. In un tegamino fate sciogliere il burro, unite la carne e fatela rosolare a fiamma vivace per 1-2 minuti, con un pizzico di pepe.

• Abbassate il fuoco, coprite e lasciate cuocere per circa 10 minuti, finché la carne sarà cotta, se necessario unite poca acqua calda. Alla fine salate e fate raffreddare.

• Tritate finemente la carne nel mixer, insieme alla mortadella e al prosciutto. Trasferite il trito in una ciotola, aggiungete l’uovo, il parmigiano, un pizzico di noce moscata, regolate di sale e mescolate bene. Coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno 4 ore.

• Dedicatevi alla pasta. Setacciate la farina, versatela sulla spianatoia e disponetela a fontana. Tenetene da parte un cucchiaio, la aggiungerete se la pasta alla fine fosse troppo umida.

• Versate le uova al centro, sbattetele con la forchetta, poi iniziate ad amalgamarle con la farina ai bordi, con attenzione per evitare che il liquido fuoriesca.

• Iniziate a lavorare con le mani, usando anche un tarocco (spatola) per raccogliere la farina. Impastate per circa 5-6 minuti, fino a formare un composto liscio e omogeneo. Unite la farina messa da parte solo se necessario.

• Formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola alimentare e fatelo riposare per mezzora.

• Tagliate il panetto in tante parti quante erano le uova. Infarinate con poca semola il piano di lavoro e stendete uno dei pezzi (sigillate gli altri con pellicola). Usate il matterello facendo dei movimenti dal centro verso l’esterno e ruotate via via la sfoglia di 90°, fino a ottenere uno spessore omogeneo di 0,6 mm circa.

• Tagliate la pasta in modo da ottenere dei quadratini di circa 4 cm e posizionate al centro di ognuno un po’ del ripieno (grande come una nocciola), aiutandovi con due cucchiaini.

• Piegate un quadratino lungo la diagonale così da ottenere un triangolo e pigiate lungo i bordi per sigillarlo bene: se la pasta fosse troppo secca inumiditela leggermente.

• Appoggiate il triangolo sul dito indice, con la base verso la punta del dito. Aiutandovi con l’altra mano, piegate la parte dell’angolo grande sul ripieno, poi girate intorno al dito gli angoli esterni e pressateli per unirli: anche qui inumiditeli leggermente se fossero troppo secchi.

• Appoggiate il tortellino su un piano infarinato e procedete così con gli altri tortellini. Fate la stessa cosa con gli altri pezzetti di pasta, finché avrete preparato tutti i tortellini. Fateli riposare per un’ora.

• Cuocete i tortellini nel brodo di cappone per 1-2 minuti, quindi serviteli. Se volete gustarli asciutti, cuoceteli sempre nel brodo, scolateli e poi conditeli con il sugo che avrete scelto.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• Se il brodo di cappone non è di vostro gradimento, potete usare anche un buon brodo di carne.

• Potete lavorare la pasta con l’apposita macchinetta, lavorando anche in questo caso solo un pezzo di pasta alla volta: il resto lasciatelo sempre avvolto nella pellicola perché non secchi. Appiattitelo, infarinatelo con la semola e fatelo passare tra i rulli, alla larghezza massima. Piegatelo a metà senza infarinarlo all’interno e passatelo ancora nella macchina. Ripetete questa procedura per altre 3-4 volte, finché sarà liscia e di forma regolare. Diminuite lo spessore gradualmente, fino ad arrivare a quello desiderato. Se la striscia nella lavorazione diventasse troppo lunga, dividetela in due.

• Non rimpastate gli eventuali ritagli, la pasta non risulterebbe omogenea e si potrebbe spezzare: utilizzateli per dei maltagliati. Per la medesima ragione, se vi trovate sulla spianatoia dei pezzetti di impasto secchi, eliminateli. Fate lo stesso se li avete sulle mani, in questo caso lavatevele con acqua fredda.

• I tortellini si conservano in frigo per un paio di giorni al massimo. Potete anche congelarli: appoggiateli su un vassoio infarinato in modo che non si tocchino e teneteli in freezer per un’ora, poi inseriteli nei sacchetti appositi e rimetteteli in freezer. Si possono conservare così per circa 6 mesi. Quando volete cuocerli, versateli ancora congelati nel brodo bollente e calcolate il tempo dal momento del bollore, seguendo la ricetta.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

1 Recensione

  1. Molto, molto buoni!!!!!

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento