Coccoli fritti toscani

Coccoli fritti toscani
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    30 min

  • Tempo di cottura

    15 min

  • Calorie a porzione

    390 Kcal

  • Note

    2 ore e 30 minuti di riposo


4,8 stelle in base a 5 recensioni

Un peccato di gola a settimana leva il medico di torno perché fa tornare il sorriso e mette in circolo un po’ di serotonina! Con la ricetta dei Coccoli fritti toscani, Spadellandia vi propone una ricetta velocissima ma irresistibile che far&... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 400 g di Farina 0
  • 20 g di Lievito di birra
  • 1 cucchiaino di Zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di Olio extravergine di oliva
  • 250 ml di Acqua tiepida
  • Olio di semi di arachidi o di girasole (per friggere)
  • Sale
Preparazione

• In un bicchiere sbriciolate il lievito in circa 1/3 dell’acqua appena tiepida, unite lo zucchero e mescolatelo con un cucchiaino per scioglierlo.

• Setacciate la farina, disponetela a fontana e mettete un pizzico di sale all’esterno. Versate all’interno il lievito sciolto, iniziando a mescolare con la punta delle dita, poi continuate a impastare, unendo poco alla volta l’acqua avanzata tiepida e incorporando anche il resto della farina. L'impasto dovrà rimanere piuttosto umido.

• Ungetevi le mani con dell’olio extravergine di oliva e lavorate il composto finché avrete ottenuto una pasta piuttosto morbida. Formate una palla e lasciatela lievitare per circa 2 ore coperta con un telo, lontana da correnti d’aria.

• Con l'impasto forgiate delle palline di circa 2-3 cm di diametro e appoggiatele su un piano ricoperto di carta da forno, piuttosto distanziate tra loro. Fatele riposare per mezzora, sempre al riparo da correnti (va bene nel forno spento, con la luce accesa), finché saranno cresciute parecchio.

• Scaldate abbondante olio di semi in una padella con i bordi alti. Quando sarà caldo a circa 160°C (misurate la temperatura con un termometro), immergetevi poche palline di pasta alla volta. Giratele ogni tanto e, quando saranno dorate, prelevatele con una schiumarola e appoggiatele su carta assorbente.

• Continuate a friggere i coccoli, tenendo sempre d’occhio la temperatura: quando notate che si coloriscono troppo velocemente, abbassate un po’ la fiamma, se non friggono abbastanza alzatela un po’.

• Cospargete i coccoli con un po' di sale e serviteli. 

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• I coccoli fritti toscani erano un famoso cibo da strada, venduto a tutte le ore a Firenze e zone limitrofe. La pasta fritta prende altri nomi e forme secondo la zona della Toscana, come le “ficattole” a forma romboidale e “donzelle” di forma rettangolare.

• Accompagnati da stracchino e da prosciutto crudo toscano sono serviti come antipasto, ma aumentando le dosi possono anche diventare un perfetto secondo piatto.

• Se usate il lievito secco, per 400 g di farina mescolatene 7 g (la dose è di circa 1/3 rispetto a quello fresco) con 1 cucchiaino di zucchero. Il lievito in questo caso non va sciolto in acqua ma vanno mescolati zucchero e lievito, poi versati nel centro della fontana di farina insieme al resto, acqua e olio.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

5 Recensioni

  1. super buoni

  2. Una ricetta veramente deliziosa!!! Grazie siete fantestici! Vi seguo sempre.

  3. Altri Commenti

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento