Frittelle di riso e uvetta al miele

Frittelle di riso e uvetta al miele
  • vassoio da 6 porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    20 min

  • Tempo di cottura

    30 min

  • Calorie a porzione

    370 Kcal

  • Note

    2 ore di riposo


4,7 stelle in base a 3 recensioni

Quanti dolci squisiti e sfiziosi, semplici, economici e veloci, si possono preparare con un po' di fantasia? Le Frittelle di riso e uvetta al miele sono uno di questi! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorr... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 200 g di Riso Originario
  • 60 g di Uva sultanina
  • 4 cucchiai di Miele di acacia
  • 200 g di Farina 0
  • 2 Uova
  • 40 g di Zucchero semolato
  • 200 ml di Latte
  • 1 Limone bio
  • 25 g di Lievito di birra
  • Olio di semi di girasole spremuto a freddo
  • Sale
Preparazione

• Sbriciolate il lievito in un bicchiere, aggiungete il latte appena tiepido, un pizzico di zucchero semolato e fatelo sciogliere.

• In una ciotola capiente setacciate la farina, unite lo zucchero semolato avanzato, un pizzico di sale e mischiate.

• Versate il latte con il lievito nella ciotola con la farina e lavorate bene l’impasto, che deve rimanere piuttosto morbido e appiccicoso. Copritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare in un posto tiepido e al riparo da correnti per circa un'ora e mezza, finché sarà raddoppiato.

• Nel frattempo lessate il riso in acqua leggermente salata qualche minuto in più rispetto al suo tempo di cottura consueto, quindi scolatelo e fatelo raffreddare.

• Ora aggiungete al riso il miele, l’uovo, la scorza grattugiata del limone (solo la parte gialla) e l’uva sultanina.

• Amalgamate il riso all'impasto lievitato, mescolate bene e fate lievitare ancora per mezzora.

• Scaldate abbondante olio in una padella capiente e versatevi delle noci di composto aiutandovi con due cucchiai; fatele scivolare abbastanza vicino all’olio per non schizzarvi. Quando le frittelle saranno ben dorate, scolatele e sistematele sulla carta assorbente. 

• Servite le frittelle dopo averle cosparse con zucchero semolato. Queste frittelle sono buone anche tiepide o a temperatura ambiente.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• Insieme o al posto dell’uva sultanina, potete aggiungere all’impasto dei pinoli o anche altri tipi di frutta secca.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

3 Recensioni

  1. DELIZIOSO!!!!!

  2. che buone!!! grazie tanto

  3. Altri Commenti

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento