Torta al cioccolato speziato

Torta al cioccolato speziato
  • torta da 8 porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    25 min

  • Tempo di cottura

    40 min

  • Calorie a porzione

    560 Kcal

  • Note


4,9 stelle in base a 7 recensioni

Quante torte squisite e sfiziose, semplici, economiche e veloci, si possono preparare con il forno? La Torta al cioccolato speziato è una di queste! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorren... 

ingredientiINGREDIENTI
  • Per la torta
  • 120 g di Farina 0
  • 80 g di Amido di mais (maizena)
  • 150 g di Cioccolato fondente
  • 120 g di Burro
  • 120 g di Zucchero semolato
  • 3 Uova
  • 10 g di Cacao amaro in polvere
  • 5 g di Semi di anice stellato in polvere
  • Cannella in polvere
  • 1 bustina di Lievito per dolci
  • Latte
  • Sale
  • Per la ganache
  • 150 g di Cioccolato al latte
  • 100 ml di Panna fresca
  • 2 cucchiai di Brandy
Preparazione

● Preparate l'impasto per la torta. Togliete il burro dal frigo, tagliatelo a dadini e mettetelo in una ciotola capiente, lasciandolo ammorbidire a temperatura ambiente. Setacciate la farina, l’amido e il cacao amaro direttamente in una seconda ciotola. 

● Tritate il cioccolato fondente e fatelo fondere a bagnomaria; spegnete subito e fatelo intiepidire leggermente, ma deve sempre restare liquido.

● Usando le fruste elettriche lavorate a spuma il burro, ormai morbido, con lo zucchero e un pizzico di sale. Unite le uova, una alla volta e sempre frullando: non unite il successivo se il precedente non è perfettamente amalgamato. Versate il cioccolato fuso a filo, continuando a frullare, poi aromatizzate con un pizzico di cannella e l’anice.

 Incorporate le farine preparate, un cucchiaio alla volta e mescolando sempre. Se necessario diluite il composto con il latte sufficiente a renderlo cremoso, versandolo poco alla volta per non formare grumi, e infine aggiungete il lievito setacciato, sempre frullando.

● Versate il composto in una tortiera antiaderente dal diametro di 24 cm, imburrata e infarinata. Cuocete in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per circa 40 minuti; fate la prova dello stecchino, se esce asciutto dopo averlo infilato al centro dello stampo, la torta è cotta, altrimenti tenetela altri 5-10 minuti, ripetendo poi la prova. Sfornatela, fatela intiepidire leggermente e quindi levatela dallo stampo, ponetela su una gratella e fatela raffreddare.

● Nel frattempo preparate la ganache: scaldate la panna, senza però farla bollire, aggiungete il cioccolato al latte tritato grossolanamente; mescolate bene fino a ottenere una crema liscia e omogenea e poi aromatizzate con il brandy. Fatela raffreddare a temperatura ambiente mescolandola ogni tanto.

● Appoggiate la torta su un vassoio, ricopritela con la ganache e servitela, dopo averla fatta riposare a temperatura ambiente circa 30 minuti.

Margherita Pini

I consigli di Margherita

● Per sciogliere il cioccolato a bagnomaria, tagliatelo prima a pezzetti abbastanza piccoli, così da non doverlo scaldare troppo a lungo. Se vi è possibile sarebbe meglio usare un polsonetto: una pentolina con fondo semisferico leggermente bombato, manico lungo e un gancio che permette di essere appoggiato su un’altra pentola un po’ più grande. Il suo fondo senza spigoli facilita il montaggio perfetto di diversi composti delicati e di scaldarli in modo uniforme. Se non lo avete a disposizione, utilizzate una pentolina con due manici, che appoggerete su un’altra pentola appena più grande, dove avrete messo poca acqua a scaldare. Il fondo del pentolino piccolo non deve toccare l’acqua, ma si scalderà a contatto del vapore. Tenete sotto controllo il cioccolato e mescolatelo, se possibile con un mestolino piatto in silicone. Appena vedete che il cioccolato si è sciolto, spegnete il fuoco e togliete il pentolino. Non deve entrare alcuna goccia d’acqua nel cioccolato fuso, altrimenti cristallizza e non si può più utilizzare per la ricetta. Nel caso succedesse, provate a recuperarlo, aggiungendo un cucchiaio di panna o di olio di semi ogni 200 g circa di cioccolato, alla stessa temperatura e mescolando velocemente, ma il risultato non è garantito. Se nella lavorazione il cioccolato si dovesse solidificare, basta rimetterlo per poco nella pentola con l’acqua e scaldare finché si scioglie di nuovo.

● Se volete che la copertura di ganache acquisti brillantezza, aggiungete una noce scarsa di burro alla panna, mentre la scaldate. La ganache col caldo si scioglie e non si deve conservare in frigo perché diventa dura velocemente, perciò non preparatela troppo in anticipo. Dopo aver decorato il dolce, lasciatelo riposare in un luogo fresco, al limite in frigo ma per poco tempo.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

7 Recensioni

  1. SQUISITA mmmm ********

  2. mamma mia che buono!!!! chi me lo prepara??

  3. Altri Commenti

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento