Pasta allo squacquerone e prosciutto di Praga

Pasta allo squacquerone e prosciutto di Praga
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    15 min

  • Tempo di cottura

    15 min

  • Calorie a porzione

    660 Kcal

  • Note


4,8 stelle in base a 5 recensioni

La Pasta allo squacquerone e prosciutto di Praga è un primo piatto saporito e gustoso, ideale da proporre nel menu abbinato a un contorno di verdure facile e veloce. Questo primo con sugo di carne accontenta bambini e adulti ed è un&rsquo... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 320 g di Amorini
  • 120 g di Prosciutto di Praga a fette spesse
  • 160 g di Squacquerone
  • 160 ml di Besciamella
  • 40 g di Parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio di Aglio
  • 2 rametti di Maggiorana
  • 40 g di Burro
  • Sale
  • Pepe
Preparazione

• Tagliate il prosciutto di Praga a dadini.

• Fate sciogliere il burro insieme ai rametti di maggiorana in una padella capiente, tipo saltapasta, poi unite l’aglio schiacciato e lasciatelo soffriggere per 2-3 minuti a fuoco molto basso; girate spesso perché non si bruci, alla fine eliminate aglio e maggiorana.

• Aggiungete il prosciutto di Praga e lasciatelo cuocere per pochi minuti, muovendo la padella per farlo insaporire: fate attenzione a non farlo colorire. Spegnete e tenete in caldo.

• Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata.

• Poco prima che la pasta sia cotta, scaldate la besciamella in un pentolino senza arrivare a ebollizione. Toglietela dal fuoco e aggiungete lo squacquerone a cucchiaiate, mescolando bene per farlo sciogliere: se necessario rimettete su fuoco bassissimo (o meglio a bagnomaria), ma non scaldate troppo, altrimenti il formaggio inizierà a filare, raggrumandosi. Unite il parmigiano, salate, pepate e tenete in caldo.

• Scolate la pasta al dente, tenendo lo scolapasta sulla zuppiera di servizio, che così si scalderà con l’acqua bollente. Versate la pasta nella padella con il prosciutto di Praga, che avrete rimesso su fuoco vivace, e fatela saltare per qualche secondo.

• Svuotate la zuppiera dall’acqua e versatevi lo squacquerone e la besciamella; aggiungete la pasta e date una rapida mescolata, quindi servite immediatamente.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• Se non trovate lo squacquerone, tipico formaggio fresco della Romagna, potete usare la stessa quantità di crescenza, che ha un sapore dolce e delicato, appena acidulo. Questa è una caratteristica di molti formaggi a rapidissima maturazione, come appunto squacquerone e crescenza. Tutti e due sono cremosi, morbidi e facilmente spalmabili.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

5 Recensioni

  1. intrigante la rifaccio spesso

  2. ottima

  3. Altri Commenti

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento