Spaghetti ai gamberetti in crema di limone

Spaghetti ai gamberetti in crema di limone
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    20 min

  • Tempo di cottura

    15 min

  • Calorie a porzione

    590 Kcal

  • Note


5 stelle in base a 1 recensione

Gli Spaghetti ai gamberetti in crema di limone sono un primo piatto davvero sfizioso e saporito, che verrà apprezzato da tutti i vostri amici amanti del pesce. Si tratta di una ricetta tipica della cucina mediterranea, piuttosto semplice da... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 320 g di Spaghetti
  • 400 g di Gamberetti
  • 1 Limone bio
  • 1 spicchio di Aglio
  • 200 ml di Panna da cucina
  • 60 ml di Latte
  • 20 cl di Vino bianco secco
  • Finocchietto
  • 40 g di Burro
  • Sale
Preparazione

• Sgusciate i gamberetti, eliminate il filamento nero, lavateli e asciugateli.

• Sciogliete il burro in una padella capiente, poi fatevi saltare i gamberetti per 1 minuto. Salate leggermente, sfumate con il vino a fiamma vivace e spegnete; togliete i gamberetti con una schiumarola e teneteli da parte.

• Fate rosolare l’aglio ‘vestito’ (cioè con la buccia) schiacciato nella stessa padella per 1-2 minuti a fiamma bassa. Unite il succo del limone e qualche sua scorzetta, poi la panna e il latte, un pizzico di sale e lasciate sobbollire a fiamma bassa finché la crema si sarà appena addensata. Spegnete e tenete in caldo.

• Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua, portatela a bollore, salatela e calate gli spaghetti.

• Pochissimi minuti prima che la pasta sia cotta, rimettete la padella con il condimento sul fuoco (dopo aver tolto l’aglio) e, appena sarà tornata a bollore, unitevi i gamberetti.

• Scolate gli spaghetti e trasferiteli nella padella con la crema di limone, mescolate e fate insaporire per qualche secondo. Servite immediatamente, dopo aver guarnito i piatti con fettine di limone e ciuffetti di finocchietto.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• Per pulire i gamberi dovete togliete la testa, facendo attenzione a non staccare parte della polpa. Partendo dall’attaccatura delle zampe levate il guscio, dalla parte più spessa alla coda: verranno via anche le zampe. Incidete sul dorso per scoprire il piccolo budello nero, l’intestino, che potrebbe dare un sapore non gradevole al piatto finito, e toglietelo usando uno stecchino. Quando i gamberi saranno puliti, dovrete conservarli in frigorifero finché non li utilizzerete. Potete surgelarli, ma solo se solo freschi; durano al massimo 3 mesi.

  

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

1 Recensione

  1. squisiti!!!!!!!

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento