Vellutata alla barbabietola

Vellutata alla barbabietola
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    15 min

  • Tempo di cottura

    15 min

  • Calorie a porzione

    370 Kcal

  • Note


4,8 stelle in base a 4 recensioni

La Vellutata alla barbabietola è una crema sfiziosa e saporita, un primo piatto dal profumo delicato, che corrobora e rinforza le difese dell’organismo. A base di ingredienti semplici e genuini, la Vellutata alla barbabietola è un tripud... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 800 g di Barbabietole rosse gią cotte
  • 400 g di Patate
  • 1 Scalogno
  • 80 g di Yogurt greco
  • 1 Limone bio
  • 1 l di Brodo vegetale
  • Timo
  • 4 cucchiai di Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe
Preparazione

● Mettete a scaldare il brodo. Sbucciate e tritate lo scalogno. Mondate e tagliate le barbabietole a dadini, sbucciate le patate e affettatele finemente.

● In una pentola lasciate appassire il trito preparato con un filo d'olio, per 3-4 minuti a fuoco molto basso; aggiungete le barbabietole e le patate e lasciatele insaporire per 2-3 minuti. Copritele con il brodo bollente. Incoperchiate e cuocete a fuoco lento, per circa 10 minuti. 

● Terminata la cottura, regolate di sale e di pepe, aggiungete il succo e un po' di scorza del limone e frullate con il mixer a immersione fino a ottenere un composto cremoso. 

● Versate la crema nelle singole fondine, distribuitevi lo yogurt e decorate, se vi piace, con qualche rametto di timo. 

Margherita Pini

I consigli di Margherita

● Se le trovate comprate le barbabietole fresche, che vengono vendute con le foglie: se la punta di queste ultime è scura, vanno bene, scartate invece quelle che hanno le foglie ingiallite perché sono vecchie; inoltre le radici devono essere sode e non spugnose. Per rendere la cottura più veloce, in questa ricetta sbucciatele, tagliatele a fettine e fatele cuocere con lo scalogno per circa 10 minuti, poi unite le patate affettate finemente e continuate la cottura per altri 15 minuti. Pochissimi minuti prima di spegnere il fuoco aggiungete parte delle foglie, mondate dalle parti dure, lavate e affettate finemente. Le foglie sono edibili e utilizzatele sempre, sia per vellutate o minestroni che come contorno come fossero spinaci o bietole. Hanno un gusto leggermente amaro ma gradevole.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

4 Recensioni

  1. non male

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento