Calamari ripieni

Calamari ripieni
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    30 min

  • Tempo di cottura

    1 H

  • Calorie a porzione

    560 Kcal

  • Note


4,9 stelle in base a 7 recensioni

Noi di Spadellandia non vediamo l’ora di smentire il famoso detto che vede il pesce come alimento delicato da cuocere, difficile da comprare, facile da rovinare. E per convincere i più scettici e coloro che si spaventano facilmente di fronte a ... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 800 g di Calamari
  • 600 g di Patate
  • 2 Uova
  • 20 g di Pecorino grattugiato
  • 8 Olive nere
  • 1 Arancia bio
  • 2 spicchi di Aglio
  • Pangrattato
  • 10 cl di Vino bianco secco
  • 1 mazzetto di Prezzemolo
  • 2 rametti di Timo fresco
  • Peperoncino
  • 2 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per soffriggere)
  • 4 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per rosolare)
  • Sale
Preparazione

• Lavate le patate, mettetele nel cestello per la cottura a vapore, e cuocetele per circa 25-30 minuti da quando bolle l’acqua. Provate la cottura con uno stecchino, se entra facilmente toglietele, altrimenti tenetele ancora qualche minuto.

• Mondate e lavate il prezzemolo e le foglie di timo. Tritateli in modo grossolano insieme alle olive snocciolate.

Pulite i calamari, staccate i tentacoli ed eliminate le interiora, le cartilagini, il becco e gli occhi, sciacquateli e asciugateli; tritate finemente i tentacoli.

• Tritate metà dose di aglio e fatelo soffriggere a fuoco basso in una padella con un filo d’olio, per circa 1-2 minuti. Aggiungete i tentacoli tritati, cuoceteli per un paio di minuti, sempre mescolando.

• Quando le patate sono pronte, sbucciatele e passatele subito allo schiacciapatate, direttamente in una ciotola larga, lavoratele con un mestolo e fate intiepidire leggermente.

• Trasferite nella ciotola i tentacoli cotti, insieme al prezzemolo, al timo e alle olive preparati. Unite il pecorino, un po’ della scorza grattugiata dell’arancia, un pizzico di peperoncino, le uova e regolate di sale; con una spatola lavorate bene il composto, che dovrà risultare abbastanza morbido, ma non troppo: se fosse necessario aggiungete un po’ di pangrattato.

• Mettete il composto ottenuto in un sac à poche e riempite il corpo dei calamari per circa i 2/3 (non di più, perché in cottura potrebbero rompersi). Fermateli con uno stecchino o due, in modo che il ripieno non fuoriesca. Se non avete il sac à poche potete usare un cucchiaino.

• Schiacciate l’aglio rimasto, mettetelo in una padella antiaderente abbastanza larga e rosolatelo con l’olio, per 1-2 minuti circa e a fuoco basso. Unite i calamari e fateli dorare bene a fiamma media per 3-4 minuti, girandoli un paio di volte. Sfumate con il vino a fiamma vivace, salate e abbassate la fiamma; mettete il coperchio e continuate la cottura per circa 25 minuti, aggiungendo poca acqua bollente quando è necessario.

• Verso fine cottura regolate di sale, versate il succo filtrato dell’arancia e fatelo restringere un po’. Servite i calamari caldi con il loro sughetto.

Carla Marchetti

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

7 Recensioni

  1. Come si fa aresistere????

  2. rosaria Lupi 26 Ottobre 2016

    un piatto delizioso

  3. Altri Commenti

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento