Sogliola alle mandorle e limone

Sogliola alle mandorle e limone
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    15 min

  • Tempo di cottura

    15 min

  • Calorie a porzione

    610 Kcal

  • Note


4,9 stelle in base a 7 recensioni

Portate in tavola tutto il gusto e il sapore del mare con la Sogliola alle mandorle e limone, una sfiziosa ricetta di pesce diversa dal solito, da proporre in tutte le occasioni, nel menu settimanale per tutta la famiglia come nelle cene più raffinat... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 4 Sogliole da 300 g
  • 60 g di Mandorle tritate
  • 1 Limone bio
  • 40 g di Pangrattato
  • 2 spicchi di Aglio
  • 1 ciuffetto di Prezzemolo
  • Peperoncino secco
  • 120 g di Burro
  • Sale
Preparazione

• Preparate il burro chiarificato. Fate sciogliere il burro, a fiamma molto bassa, in un pentolino: prima di tutto eliminate la parte superiore, schiumosa. Quando si dividerà in due, filtratelo con una garza per togliere il residuo liquido (che andrà sul fondo) e conservate solo la parte chiara.

• Sciacquate delicatamente le sogliole sotto l'acqua corrente e asciugatele con carta da cucina. 

• Grattugiate la scorza del limone e mettetela da parte, poi spremetelo e filtrate il succo. Lavate, asciugate e tritate finemente il prezzemolo. Tritate grossolanamente l'aglio insieme al peperoncino.

• Ponete il burro chiarificato in una padella antiaderente, abbastanza grande per sistemare le sogliole in un unico strato. Unite il trito di aglio e peperoncino, il prezzemolo, il pangrattato e le mandorle; fate appassire per 1-2 minuti a fiamma molto bassa, poi adagiatevi i pesci preparati e cuoceteli per 4-5 minuti circa a fuoco moderato, girandoli e salandoli a metà cottura.

• Quando le sogliole saranno cotte, versatevi il succo del limone e la scorza, fate appena restringere il sugo per qualche secondo e servitele subito.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• In questa ricetta abbiamo lasciato la pelle della sogliola, che in genere viene tolta: in questo modo le sostanze nutritive che contiene vengono assorbite in cottura dalla carne del pesce. Inoltre la sogliola, mentre viene cotta, mantiene meglio la sua forma e può essere maneggiata e girata senza timore che si rompa.

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

7 Recensioni

  1. Mamma mia che buona

  2. delizia

  3. Altri Commenti

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento