Tonno al pepe rosso

Tonno al pepe rosso
  • porzioni
    RICALCOLA GLI INGREDIENTI IN BASE AL NUMERO DEI COMPONENTI DEL TUO NUCLEO FAMILIARE
  • Difficoltà

  • Costo

  • Tempo di preparazione

    10 min

  • Tempo di cottura

    10 min

  • Calorie a porzione

    510 Kcal

  • Note

    30 minuti di marinatura


5 stelle in base a 2 recensioni

Portate in tavola tutto il gusto e il sapore del mare con il Tonno al pepe rosso, una sfiziosa ricetta di secondo di pesce diverso dal solito, da proporre in tutte le occasioni, nel menu settimanale per tutta la famiglia come nelle cene più raffinate... 

ingredientiINGREDIENTI
  • 800 g di Tonno fresco (a fette alte almeno 2 cm)
  • 1 Limone bio
  • Prezzemolo fresco
  • 4 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per l'emulsione)
  • 2 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per condire)
  • Sale grosso
  • Pepe rosso in grani
Preparazione

• Versate in una ciotola il succo del limone filtrato e un pizzico della sua scorza grattugiata, qualche foglia di prezzemolo, l’olio, un pizzico di sale e una spolverata di pepe rosso appena macinato. Lavorate con una frusta a mano, finché gli ingredienti si saranno ben emulsionati.

• Sciacquate le fette di tonno, passandole velocemente sotto un filo di acqua, poi asciugatele bene; appoggiatele su un vassoio, irroratele con l’emulsione e copritele con la pellicola alimentare. Lasciatele insaporire in frigo per circa mezzora, poi toglietele 10 minuti prima di prepararle.

• Intanto ponete sul tagliere dei grani di pepe, rompeteli appena, usando il batticarne dalla parte piatta, e metteteli da parte.

• Mettete sul fuoco una padella antiaderente e, appena sarà ben calda, adagiatevi le fette di tonno e fatele scottare 3-4 minuti per lato, in modo che l’interno rimanga soffice e rosa. 

• Appena saranno cotte, condite le fette di tonno con un filo di olio, un pizzico di sale grosso e con i grani di pepe preparati; aspettate qualche secondo e poi servitele.

Carla Marchetti

I consigli di Carla

• In questa ricetta il tonno non raggiunge internamente i 60°C, temperatura a cui i parassiti (Anisakis) eventualmente presenti, muoiono. Per evitare spiacevoli inconvenienti, quando comprate il pesce crudo fresco da utilizzare crudo o poco cotto come in questa ricetta, dovrete congelarlo prima per almeno 96 ore, in modo di avere la certezza di neutralizzare il parassita. Il pesce già eviscerato è comunque più sicuro. 

Video di ricetta correlata

Stampa
la ricetta
Scarica la
versione PDF
Iscriviti
a Ricetta Mail
Aggiungi al
tuo ricettario
Facebook Twitter Pinterest Email

2 Recensioni

  1. una deliziaaaaaa

  2. rosaria Lupi 27 Ottobre 2016

    ottimo

Scrivi una recensione

Esegui il login per inserire un commento